Il mio té in estate

il mio té in estate

In generale il blog “Il mio té” in estate non è molto attivo. Scrivo poco, bevo meno té per cui sono meno stimolata da ciò che mi gira intorno. Eppure qualche suggestione ogni tanto arriva, e spesso quando meno me l’aspetto.

Oggi per esempio sono stanchissima, sono tornata da lavoro sfatta. Devo dire che anche se amo il mio lavoro (pur con tutte le sue menate di contorno), però mi prosciuga parecchie energie mentali. Così oggi tornata a casa non mi sono messa subito al pc come di mio solito. Mi sono fermata un attimo, mi sono preparata un té che ho lasciato raffreddare nella mia infusiera – altresì detta French Press – e intanto che attendevo ho lasciato che la mente vagasse tra mille pensieri a tema té. Pensieri sparsi intorno al té.

Il mio té in estate

Il mio té sa di salmastro: té verde cinese gunpowder

Può sembrare una cosa strana, eppure esiste un té che sa di salmastro, ovvero che richiama, nel profumo, note di salsedine: è il té verde cinese gunpowder, che si distingue dagli altri té verdi per le sue piccole foglie arrotolate a costituire quasi delle piccole palline. Il gunpowder è il té verde più bevuto al mondo ed è quello usato per il té alla menta marocchino: se capitate in un negozio di prodotti etnici o proprio in una macelleria-negozio di alimentari maghrebino, così come se ne trovano nelle nostre città (ad esempio a Firenze, in via Palazzuolo, dove ho scoperto il té alla shiba) e comprate il té per il té alla menta scoprirete che esso è proprio il té verde cinese gunpowder.

il mio té marocchino
il té marocchino preparato con il té verde specifico per il mercato nordafricano: altrimenti come interpretare quei due cammelli sulla confezione?

Ma torniamo al salmastro. Inizialmente il té verde gunpowder non mi piaceva proprio per questa sua caratteristica, che me lo faceva avvicinare all’odore di pesce. Poi col tempo ho affinato il gusto – e probabilmente mi sono imbattuta in gunpowder di qualità migliore – per cui oggi lo bevo tranquillamente, anche freddo.

Il mio té freddo

il mio té freddo
il mio té freddo preparato secondo la tecnica del ice-brewed tea

Ogni estate che si ripresenta cerco nuove soluzioni per prepararmi il té freddo. Negli scorsi anni avevano fatto la loro comparsa sul mercato gli infusi a freddo; volendo si può pensare di mettere in infusione una bustina di un té o infuso che conosciamo per essere parecchio profumato nell’acqua a temperatura ambiente o fredda: però, se posso esprimere un parere, gli aromatizzanti e i coloranti che rilasciano anche a freddo non mi convincono fino in fondo. Per cui anche quest’anno mi rivolgo a metodi più “lunghi” di preparazione del té.

Il mio metodo preferito, ma anche piuttosto lungo da fare, è quello di mettere le foglie di té direttamente in infusione nel ghiaccio. Questa tecnica ha il nome di ice-brewed tea. Siccome sono masochista, poi, metto tutto in una teiera di plexiglass trasparente, così mentre muoio di caldo e di sete guardo il ghiaccio sciogliersi troppo lentamente per i miei gusti. Il mio té preferito in questo tipo di infusione a ghiaccio è il té verde al gelsomino: delicato e profumato, regala un bel colore giallo-verde e un profumo etereo e lievemente acidulo: rinfresca già solo a sentirne il profumo!

cubetti di ghiaccio al té
cubetti di ghiaccio al té earl grey

L’alternativa, che per qualche tempo ho praticato, è stata preparare i calippo a base di té – davvero rinfrescanti! – e i cubetti di ghiaccio di té, ideali per aromatizzare, rinfrescando, l’acqua a temperatura ambiente. I cubetti, poi, sono soprattutto belli da vedere, e fanno scena sulla tavola della merenda estiva.

Il té freddo aromatizzato si presta anche come base per ottimi cocktail. A questo proposito La via del té fornisce sul suo sito web e sulla sua pagina facebook un sacco di spunti utili su come preparare il té freddo. Io ho scaricato – a fronte dell’iscrizione alla sua newsletter – un agile ebook dal significativo titolo “A qualcuno piace freddo”: grafica accattivante, foto eccezionali, che mettono sete e fanno gola, e le ricette utili per cocktail e bevande a base di té freddo.

Il mio té in vacanza

Fino a qualche anno fa, ovunque andassi mi portavo scorte di té in vacanza: in vacanza, si sa, prevale l’arte di arrangiarsi, e io infatti mi sono sempre arrangiata portando con me le microscatole di latta con dentro il té che preferivo. In genere non portavo mai té puri, anche perché speravo di offrire la bevanda a qualche compagno di avventure, perciò mi portavo sempre té aromatizzati, che più facilmente incontrano il gusto del pubblico. Piccole latte, ciascuna con il suo té, e un infusore di quelli facili da trasportare, a catenella oppure autogalleggianti, il tutto portato dentro una piccola borsa termica, che certo non impedirà gli sbalzi di calore, ma certo li attutirà.

il mio té in vacanza
piccole scatole di latta, l’infusore autogalleggiante (il mio è a forma di fiore nel suo vaso) e una piccola borsa termica isolante

L’alternativa può essere, in assenza di piccole scatole di latta, o in assenza di un infusore, quella di prepararsi delle monodosi in bustina di té. Le bustine ve le potete procurare nei negozi specializzati – e a pensarci bene forse è più facile procurarsi un infusore! – l’importante, però è che se volete portare con voi té diversi, aromatizzati o puri o entrambi non fa differenza, facciate attenzione a non farli venire a contatto l’uno con l’altro perché, come sempre in questi casi, il té dall’aroma o dalle caratteristiche più forti “contamina” quello più delicato e fine. D’accordo le vacanze e l’arte di arrangiarsi, ma cercarsela proprio non è il massimo.

Ecco, questi sono i miei pensieri sparsi sul té in estate: dal té che profuma di salmastro alla valigia piena di té passando per il must dell’estate: il té freddo. E voi come vi comportate in estate con il té?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.