Dolce-tour a Galatina, a mangiare il pasticciotto

Sono appena rientrata da un educational tour in Salento. Anche se l’aspetto gastronomico non era quello rilevante, tuttavia io e le altre blogger e influencer non abbiamo avuto di che lamentarci, anzi. Il top l’abbiamo raggiunto a Galatina, dove abbiamo assaggiato il dolce tipico salentino: il pasticciotto.

dolce tour a galatina

Il pasticciotto

pasticciotto

Pasticiotto mon amour

Narra la leggenda che il pasticciotto sia nato a Galatina. Per la precisione lo inventò nel XVIII secolo il pasticcere Nicola Ascalone che, durante la festa della Taranta, essendo rimasto a corto di pasta frolla e di crema pasticcera con cui stava realizzando torte, decise di realizzare dei dolcini piccini. Non ne doveva essere molto soddisfatto, visto che da subito definì questo dolciume un “pasticcio”: ma lo regalò a un passante che evidentemente non la pensava come lui e che immediatamente sparse la voce di un nuovo strepitoso dolce. In breve tempo il pasticciotto si diffuse in tutto il Salento e la pasticceria Ascalone continua a portare avanti questa tradizione.

Il pasticciotto è appunto un piccolo dolciume di pasta frolla riempito di abbondante crema pasticcera. Servito caldo è davvero una libidine, ve l’assicuro, ma pure freddo ha il suo perché.

La pasticceria Ascalone a Galatina

Interni d’altri tempi, con la moquette rossa alle pareti, il pavimento a mattonelle bianche e nere, il bancone decisamente vintage: Ascalone ha mantenuto l’aspetto di un bel caffè del Novecento, anche se in realtà è piuttosto piccolino. Non produce soltanto pasticciotti, ma naturalmente chi viene qui, soprattutto da fuori, una sola cosa vuole. E una sola cosa porta via, tutto goduto.

Il dolce-tour di Galatina quindi ha solo una tappa: questa pasticceria; e ha un solo dolce: il pasticciotto. Va detto, però, che durante il mio soggiorno in Salento, ho assaggiato la torta pasticciotto, ovvero un trionfo di pasta frolla ripiena di crema pasticcera. La gioia la mattina a colazione. E un 10 al B&B Manipinta di Corigliano d’Otranto che me l’ha proposta.

pasticceria ascalone galatina

La Pasticceria Ascalone a Galatina: qui è nato il pasticciotto

Non c’è pasticciotto senza té

Lo so, lo so, il pasticciotto è un dolce della tradizione salentina e io arrivo qui ad abbinarci una bevanda che col Salento non c’entra nulla. Ma questo è un teablog, quindi non posso limitarmi a dirvi che in Salento si prende il caffé con ghiaccio e latte di mandorle, che è una delizia rinfrescante senza pari. Ci abbino perciò un té, com’è giusto che sia, e come questo blog prevede.

Il pasticciotto è un dolce che soprattutto a colazione dà il meglio di sé. Dunque ci abbino molto bene un blend di té neri, come ad esempio un English Breakfast (senza limone, mi raccomando!) oppure un té nero aromatizzato alla vaniglia, già lievemente più dolce e profumato, che va nella direzione del nostro dolciume. No a té agrumati, né speziati, che rischiano di snaturare la percezione al palato del pasticciotto. Potremmo chiamare questa colazione Salentinian Breakfast, che ve ne pare?

I due prodotti, pasticciotto e té, devono essere complementari, nella misura in cui l’uno esalta il profumo e i sapori dell’altro e viceversa. Un moderato equilibrio che dia quella sensazione che noi tutti abitualmente chiamiamo in un solo modo: goduria.

torta pasticciotto

La torta pasticciotto: ideale per il mio Salentinian Breakfast al B&B Manipinta di Corigliano d’Otranto

PS: questo non è in alcun modo un post sponsorizzato. Piuttosto, è un post in cui mi permetto di parlare di esercizi commerciali e ricettivi a mio parere validi. Siete liberi di seguire i miei consigli oppure no.

6 responses to this post.

  1. Buono il salsicciotto. Spero un giorno di rimangiarlo e di poterlo abbinare al tè 😉🍵

    Rispondi

  2. […] dove sacro e profano si incrociano e si compenetrano, Galatina è nota per aver dato i natali al pasticciotto: la pasticceria Ascalone, sul corso principale, dalla metà del Settecento produce questo dolciume […]

    Rispondi

  3. Che piacere leggere questo post, vivo proprio a Galatina 🙂
    Di solito prendo un piccolo pasticciotto quando vado a fare colazione al bar con le amiche 🙂
    Chi ha organizzato il tour?

    Rispondi

  4. […] a determinati cibi o dolciumi: ho consigliato ad esempio cosa bere con i cantuccini di Prato o col pasticciotto di Galatina. Non ho mai fatto però una lista esauriente di cibi con i loro abbinamenti a base di […]

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: