Il mio té alla menta a Tangeri

Tangeri è caotica. Anzi no, è un vero e proprio casino.

Tangeri è un grande immenso mercato. Non ci sono solo i mercati coperti, come il Grand Socco, che è una città nella città, e il Petit Socco, di dimensioni più ridotte, ma certo non da meno: su tutte le strade dalla tarda mattinata in avanti si aprono bazar e negozi, gioiellerie nella via dell’oro, botteghine minuscole appena fuori delle mura della città vecchia. Vendono di tutto: teiere, bigiotteria, scatoline, oggetti in cuoio e in legno, babbucce colorate, abbigliamento tipico maschile, piatti e vasi in terracotta dipinta, e ancora olio d’argan e tessuti. E poi ci sono le donne per strada, che si riparano dal sole con buffi cappelli a tesa, e che sui loro cenci stendono la loro mercanzia: bottiglie di latte appena munto, cipolle, ceste di prezzemolo, di foglie d’olivo, di cedrina e di menta. Sì, di menta.

Un cesto di menta a Tangeri

Un cesto di menta a Tangeri

In mezzo a questo gran bordello, a questo gran vociare di gente, a questo andirivieni di persone, di rumori, di profumi e di odori non sempre piacevoli, di colori sgargianti nel sole caldo di una giornata africana, ad un certo punto ti devi fermare, anche se ti diverte quell’usanza tutta araba di contrattare i prezzi di tutte (o quasi) le merci.

Se non ci sei abituato dopo un po’ ne esci frastornato.

Troviamo rifugio in un Caffé lungo la via principale che dal porto sale verso il Grand Socco. Una via che ora dopo ora si risveglia e che abbiamo la fortuna di percorrere una prima volta la mattina presto, quando ancora per strada non c’è quasi nessuno, e poi più tardi, quando il traffico umano aumenta. Il Caffé Tinjis avrebbe pretese di locale “all’europea”, con un dehors di dignitosi tavolini che affaccia sulla via e camerieri in divisa affabili come maîtres di un qualche ristorante di lusso. Ma l’interno è decadente, sporco e fatiscente; il bagno… meglio non commentarlo. Ma il té alla menta che beviamo seduti all’aperto, mentre sotto di noi scorre il fiume in piena della gente che va avanti e indietro (ma avranno davvero tutti una meta?) è la cosa più appagante e ristoratrice della nostra giornata a Tangeri: un momento di vera pace che attutisce il caos d’intorno, un bicchiere di dolcezza profumata e aromatica che ci accarezza come una mano gentile.

Il mio té alla menta a Tangeri

Il mio té alla menta a Tangeri

È semplicemente acqua bollente, zucchero e menta a profusione, quella stessa menta che abbiamo visto vendere un po’ ovunque per la città in quelle ceste poggiate per strada alla mercé di chiunque, all’altezza dei gas di scarico delle auto, delle code dei gatti randagi (tantissimi), delle mani di chi voglia saggiarne il profumo. Ma proprio per questo, o nonostante questo, il té alla menta che beviamo a Tangeri ha un sapore e un profumo che difficilmente troveremo altrove. E la nostra giornata tangerina, totalmente di scoperta di una cultura e di una vita totalmente estranea alle nostre, trova la giusta, degnissima, piacevolissima conclusione.

 

6 responses to this post.

  1. Un giorno ti farò avere il mixo buon te indiano.

    Rispondi

  2. Cioè nel tè alla menta non c’è il tè??? OMG!!!

    Rispondi

    • Non sempre. Il té alla menta sarebbe inizialmente un infuso. Poi ci hanno aggiunto il té verde, però alcuni continuano a farlo puro. Ma se ci pensi il té è un’invenzione cinese e nel Mediterraneo c’è arrivato solo tramite Inglesi e Francesi e piuttosto tardi

      Rispondi

      • Davvero! Sarà che con le chilate di zucchero che ci riversano alla fine uno va in crisi iperglicemica all’istante e non sente più nulla!

  3. […] Marocco non può che essere una grandissima fonte di ispirazione e un luogo da studiare. E così se nel primo post ho parlato del té alla menta di Tangeri, in questo secondo post vi parlo delle teiere che si trovano a vendere in quantità industriali nei […]

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: