Il beverone energetico per iniziare bene la giornata (ma non chiamatelo Milk Tea!)

Tutto è cominciato quando l’altro giorno mi sono imbattuta nella ricetta dello smoothie con té matcha e frutti gialli proposta da FiveOClock. Ho spedito il marito a fare la spesa e con le opportune modifiche (a me non piace la banana), la sera ci siamo preparati un bello smoothie al matcha con ananas e mela golden. Lievemente acidulo, ho pensato che l’esperimento andasse comunque riprovato. Soprattutto il mattino dopo quando, ritrovandomi a questo punto un cartone di latte da utilizzare (e io, come potete ben immaginare, quando sono a casa solitamente faccio colazione con il té), mi sono allora messa a cercare qualche soluzione che mi consentisse da un lato, per l’appunto, di consumare il latte, dall’altra di utilizzare il mio matcha che, essendo aperto ormai da un po’, ha perso il suo bel colore brillante e si è un po’ sciupato per essere preparato puro per la cerimonia del té giapponese.

Ho cominciato allora a guardare un po’ in giro su internet, cercando qualcosa che potesse mixare le due cose: già, perché non l’ho pensato prima? Il Milk Tea è la soluzione! Il Milk Tea è l’altro nome del mio bibitone preferito, il Bubble Tea, e online si trovano diverse ricette, che prevedono però tutte l’impiego delle mitiche perle di tapioca. Perle di tapioca delle quali mi trovo sinceramente sfornita. Ma non mi sono persa d’animo. Ho trovato una ricetta particolarmente semplice, l’ho privata delle perle di tapioca, l’ho semplificata ancora di più e il risultato è stato un Milk Tea – battezzato Maraina Milk Tea, così mi metto al riparo da critiche perché la ricetta non è filologicamente corretta – al matcha che mi ha piacevolmente sorpreso! L’ispirazione me l’ha data la ricetta del Matcha Almond Bubble Tea pubblicata da La Finestra sul té; io non avevo il latte di mandorle, per cui il sapore è venuto totalmente diverso, ma comunque, a mio parere, molto soddisfacente; poi non avevo le perle di tapioca e infine l’ho voluto preparare freddo e non caldo. Insomma, ho fatto una cosa completamente diversa! Ma è l’ispirazione quella che conta…

Le dosi per un bicchierone sono 180 ml di latte freddo, 50 ml di acqua, 2 cucchiaini di té matcha, un cucchiaino di miele. Passare tutto nel mixer che mescola gli ingredienti e frulla ben bene la polvere di matcha, quindi versare nel bicchierone e bere. Il colore è un verde tenue molto fresco, sormontato da una leggera schiumetta prodotta dal latte. Bellino a vedersi.

Il colore è lui, la schiuma anche. Al Maraina Milk Tea mancano solo le perle…

A breve mi attrezzerò di bicchierone/mug modello Starbucks americano, anzi, modello Bubble Tea, e l’illusione sarà completa… e poi, cosa pericolosissima, ho scoperto che vendono il preparato per Bubble Tea nei negozi alimentari asiatici, marca Xiang Piao Piao (dovesse mai interessarvi…)! E vuoi che ora non vado a fare una perlustrazione di tutti gli alimentari asiatici di Firenze a caccia di Bubble Tea? Magari trovo anche le perle di tapioca da sole in vendita, e allora sì che mi diverto!🙂

Allora è deciso, si fa! Chi viene con me a caccia di perle?😉

5 responses to this post.

  1. Io! Io! Io!

    Rispondi

  2. Occhebbuonooooo! Devo provare a farlo direttamente con il matcha-latte🙂

    Rispondi

  3. Posted by Bunny on 30/01/2015 at 17:44

    Ciao! Sono anche io un’amante spassionata del bubble tea!❤ Ho girato tutta Firenze in cerca di qualcuno che lo facesse ma ovviamente una cosa così buona non si trova da nessuna parte!😥 Mi chiedevo se però tu fossi davvero riuscita a trovare il preparato.
    Grazie🙂

    Rispondi

    • Ciao! Ho fatto di meglio: ho trovato il posto a Firenze che fa il Bubble Tea! Non gli ho ancora dedicato un post perché aspetto di tornarci, ma in anteprima te lo posso dire… è il Mili Coffee Bar in via Cavour! È un bar cinese che fa anche da mangiare, ha il menù in cinese oltre che in italiano e tra le sue specialità ha i ravioli e il bubble tea! L’ho scoperto per caso e puoi immaginare la mia gioia! L’ho anche provato, ma voglio provare tutta l’offerta. Se ti capita di passarci e provarlo fammi sapere!

      Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: