#sedicogelato per me è il gelato al té verde del Japan Village!

Con il blog di Viaggimarilore sono stata chiamata a fare da blogger al Festival del Gelato di Firenze il 18 maggio 2013. In particolare dovevo, insieme ad altre blogger, lanciare #sedicogelato, promosso da Sammontana che al Festival ha una sua postazione, il Villaggio Sammontana, nella centralissima Piazza della Repubblica: e non potrebbe essere altrimenti: la Sammontana è un’azienda italianissima, anzi toscanissima, produttrice di gelato; la sua presenza è d’obbligo!

Firenze Gelato Festival in piazza Santa Maria Novella

Firenze Gelato Festival in piazza Santa Maria Novella

Nel post apposito sul blog di Viaggimarilore ho raccontato la mia giornata a tutto gelato. Qui, dato l’argomento molto specifico del blog, vi racconto di uno degli assaggi che ho fatto. Già, perché non vi ho detto come funziona il festival del gelato: si acquista una Gelato Card e si hanno 5 assaggi di gelato. Si può scegliere in tutta libertà quali gelati assaggiare: può essere il “cantuccio” al gusto cantuccini e vinsanto, nuova creazione della Sammontana, oppure uno dei meravigliosi gusti creati da vari gelatieri d’Italia e oltre, posizionati in piazza Santa Maria Novella, oppure il gelato al té verde e riso al Japan Village in Piazza Strozzi.

E indovinate che ho fatto io?

Certo! Ho assaggiato il gelato al té verde e riso!

Il gelato al té verde e riso del Japan Village

Il gelato al té verde e riso del Japan Village

Una coppetta bianca e verde, che già solo a guardarla mette allegria. In più è stato l’ultimo dei miei assaggi, per cui gli ho riservato un’attenzione tutta particolare. Sospendo il giudizio sul gusto al riso, dolce, molto simile al Risolat come sapore, mentre il gelato al té verde mi ha molto soddisfatto.

Naturalmente il té verde in questione è matcha. Un matcha talmente abbondante che nel mangiare il gelato si sentiva la pastosità della polvere in bocca. E anche se addolcito, per forza di cose, anche dalla presenza del latte, necessario per fare il gelato, l’esperienza del gelato al matcha è stata positiva.

Certo, da una che ha appena finito un corso di cerimonia del té giapponese forse vi aspettereste peste e corna su una tale aberrazione! Ma, come probabilmente avete imparato leggendo questo post, io sono aperta ad ogni forma di sperimentazione che riguardi il té (beh, ecco, giusto l’idea del té matcha alla coca-cola continua a lasciarmi perplessa…), e poi il matcha non è diventato ormai un ingrediente usato dalla pasticceria?

Comunque, per chiudere, se vi capita di imbattervi nel gelato al té verde, assaggiatelo, e poi fatemi sapere cosa ne pensate…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: