La collezione: il mio té da souvenir di Londra

Come raccontavo in qualche post fa, sono stata a Londra di recente. Come in ogni mio viaggio che si rispetti, non torno a casa senza la mia scorta di té acquistata in loco. A Londra, a maggior ragione, non mi tiro indietro, anzi! Questa volta, però, invece che fare i miei acquisti nel negozio Twinings, mi sono dedicata al té più comune, quello venduto, anzi svenduto, nei negozietti di souvenir. Lo dico chiaramente, e credo di incontrare il parere favorevole di chiunque: ho acquistato il té non per berlo, perché credo che se non la qualità di partenza, quantomeno le condizioni di conservazione   siano drammatiche! Per dirla in sintesi: quando comprate té a Londra in un negozio di souvenir non aspettatevi una grande qualità! Di conseguenza, se volete acquistarlo, scegliete la scatolina che vi attira di più, la tea-tin a tema più gradevole, più divertente, più da souvenir.

Sono giunta alla conclusione che il té dei negozi di souvenir non sia da bere, o comunque non sia di buona qualità, proprio acquistando il té in uno di questi negozietti: le scatolette di latta sono svendute a 1£ o poco più, in ceste esposte agli agenti atmosferici (pioggia, ma anche sole battente quando c’è) e senza contare gli sballottamenti continui dovuti a mani di turisti che ravanano a caccia delle scatolette più carine.

Le scatolette sugli scaffali all’interno del negozio, in confezioni regalo, hanno dall’altro lato il problema che non si sa quando sono state immesse sul mercato: quanti anni ha già una tea-tin a forma di big ben prima che io la acquisti? In fondo, ricordiamocelo, quando facciamo di questi affari, questi non sono altro che oggetti ricordo, da esibire su uno scaffale in casa propria, al pari di una calamita da frigo, al pari di una maschera di carnevale presa a Venezia o di una Tour Eiffel in miniatura presa a Parigi. Non è té fatto per essere bevuto. Piuttosto è té fatto per essere esibito.

Dopo questo lungo preambolo, vi presento finalmente i nuovi arrivati nella mia collezione: si tratta di 7 scatoline di cui avevo già dato qualche anticipazione. Ma vi mostro la foto, senza altri indugi:

english breakfast da collezione

Il mio té da souvenir, direttamente da Londra

Dunque abbiamo, dal basso verso l’alto, una confezione da tre briose scatolette “Pure English Tea Time“. I blend all’interno sono English Breakfast Tea, Earl Grey Tea e English Evening Tea. A seguire verso l’alto, le altre tre scatolette, collezione “Traditions of London“, sono particolarmente kitsch nelle loro forme: qui conta davvero più la forma della sostanza, più il contenitore del contenuto. Nella scatolina a forma di London Bus abbiamo il London Tea, mentre nella scatolina a forma di Big Ben (senza dubbio la più bizzarra della mia collezione) e in quella a forma di cabina telefonica è contenuto English Breakfast. Infine, sulla cima della piramide ho messo la scatolina singola di English Breakfast della linea New English Teas con il panorama londinese. E’ la scatolina più elegante di tutte, semplice, adatta come souvenir da regalare a persone di tutte le età, non stona su una mensola in cucina. Ma quando l’ho acquistata era in una cesta esposto alla pioggia, dunque, non credo che ne berrò mai il contenuto.

E questo è quanto. Questi i miei acquisti da souvenir a Londra. Cui si potrebbe aggiungere la tazza da té presa nell’m&m’s Store… ma questa è un’altra storia!

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: