Té da Mille e una Notte, dal Souq delle spezie di Dubai

Sono appena rientrata da Dubai. Rimando ad altra sede il racconto di questo breve ma intenso week-end di immersione in una città-stato che è contraddizione tra l’attaccamento alla tradizione di matrice araba e la tensione alla modernità più accentuata che solitamente cuciamo addosso alla cultura occidentale. Qui voglio parlare di quell’unico té meraviglioso che ho acquistato nel souq delle spezie, uno dei luoghi giustamente più noti della “città vecchia”, uno dei luoghi più magici, dove meglio si consuma l’incontro col mondo arabo, che mai come in questi casi ti accorgi di quanto poco conosci.

Il souq delle spezie è una dedalo di viuzze strette e coperte su cui si affacciano le botteghe, all’interno del più ampio Grand Souq “Deira”, nel cuore della città più autenticamente araba. Sono lontani da qui i grandi grattacieli, e non ci sono i mega centri commerciali: solo souq e bazar, e negozi normalissimi nelle vie limitrofe. Il profumo che si respira nel souq è di tutte le spezie del mondo, concentrate a creare quell’essenza unica che ti entra nel naso, nei polmoni, fin nelle ossa e nel cervello, e che ricorderai per sempre, tanto è forte e caratteristico. Sacchi e sacchi di spezie diverse, qui il pepe rosa, lì la cannella, lì ancora il cardamomo e più in là lo zafferano iraniano… Le donne, nei loro lunghi e neri abiti tradizionali, col capo velato e il volto coperto rovistano tra i sacchi, acquistano spezie, guardano, giudicano, annusano e soppesano. Intorno, i venditori ti si fanno accanto per farti sentire questi profumi mediorientali inebrianti. Roba dell’altro mondo, roba da mille e una notte, per l’appunto.

souq dubai

Il souq delle spezie, Deira, Dubai

Di quel souq, delle sue atmosfere e dei suoi profumi ho portato indietro un té che racchiude, quasi vaso di Pandora, tutte le spezie di questo mondo. Solo che quando lo apri non ne escono disgrazie per il genere umano, ma una fresca nota mediorientale che solo chi è stato nel souq può capire. Lo sorseggi, lentamente, mentre ascolti magari qualche melodia Buddha Bar, ad occhi chiusi, e immediatamente vieni trasportato sul tappeto volante della mente nel souq delle spezie. E’ Dubai, ma potrebbe essere un qualunque souq di una qualunque città della penisola arabica, perché questo è un aspetto della cultura araba che non conosce confini politici, ma è sovranazionale, radicato fin nell’intimo di ogni singola persona.

masala tea

il mio té da mille e una notte a dubai

Il té da Mille e una notte a Dubai – ormai lo chiamo così, è aromatizzato con boccioli di rosa, cannella, cardamomo, chiodi di garofano, pepe rosa, lavanda, menta e ibisco. Per renderlo più forte aggiungo un cucchiaino di té nero proveniente da un altro souq, quello di Damasco e l’incanto è perfetto. E le notti d’Oriente non sono più solo un ricordo, ma sono qui, sono ora. Ed è meraviglioso.

2 responses to this post.

  1. I souq sono davvero affascinanti! Questo tè sembra una miscela davvero speciale: uno potrebbe anche provare a rifarla a casa. Il tè di base ( non quello di Damasco) è un nero o un verde? Più o meno di che tipo? A proposito: ho messo sul mio blog un link al tuo. Se il mio blog ti dovesse piacere puoi ricambiarmi il favore?
    http://cerimoniadelte.blogspot.com/
    Ciao e a presto. Letizia

    Rispondi

  2. Ma certo!
    Il té di base è nero, ma in ridottissime quantità, per questo ho pensato di renderlo più forte con l’aggiunta di altro té nero.
    Aggiungo subito il link, e ti ringrazio!
    A presto!
    Marina

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: