Gradite una tazza di té?

Buongiorno a tutti! Dopo lunghi mesi di gestazione finalmente oggi ho deciso di aprire un blog sul té. Meglio, un ennesimo blog sul té. Perché? Perché voglio condividere con chi come me ha la passione per la bevanda più elegante che si possa gustare ma che, sempre come me, non è un’esperta purista dell’argomento.

In questo blog, post dopo post, impareremo insieme, ci documenteremo su tutto l’universo che ruota intorno al té: dalle tipologie, alla storia, alle cerimonie del té, dai té in bustina (i puristi storceranno il naso) a quelli in foglia, dalle manifestazioni in cui il té è protagonista ai negozi che lo vendono e alle sale da té.

una tazza di té

Per mia natura io sono una collezionista. Colleziono anche il té! In un modo un po’ inconsueto certo, ovvero segnando su un quaderno ogni singolo tipo assaggiato con le relative impressioni. Tra té in bustina e sfusi, nella mia carriera quasi decennale di amante del té ho assaggiato una cosa come 300 infusioni diverse, tutte rigorosamente annotate. Di queste, almeno delle esperienze più interessanti, darò notizia poco per volta, perché il té va gustato con calma.

Ma prego, accomodatevi: gradite una tazza di té? 

Marina

One response to this post.

  1. […] il té che all’estero viene bevuto, che si tratti di una nazione in cui la tradizione del tea-time è forte, come Gran Bretagna e Giordania, oppure di uno stato in cui il té è arrivato tardi e non […]

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: